Richiedi informazioni

 

Analisi di social marketing: 4 importantissimi KPI

Tempo di lettura: 3 minuti

Quando si elabora una strategia social, una volta raggiunti i propri obiettivi si potrebbe pensare di aver praticamente concluso il lavoro: invece è proprio nell’analisi successiva che si trova il segreto di un buon risultato, perché solo da un’appropriata indagine potrete constatare se la vostra strategia è stata un successo o se bisogna rivedere qualche dettaglio.

Ci sono diversi indicatori chiave di prestazione (KPI, Key Performance Indicator) da tenere in considerazione: in questo articolo ne vedremo 4.

– Aumento dei contatti

La più basica delle analisi riguarda l’engagement: spesso si crede che questo dato sia solo basato su un aumento dei like o dei follower, mentre il coinvolgimento vero e proprio di una community passa attraverso un rapporto di fidelizzazione che si manifesta anche e soprattutto con altri dati. Dai post sulla bacheca ai commenti, dai tag della pagina alle condivisioni: l’analisi di questi fattori è fondamentale per scoprire se la vostra strategia social sta funzionando oppure se va sistemata.

– Analisi della percezione del brand
Spesso, però, non basta vedere quante persone condividono un post o quanti fan in più si sono guadagnati: è necessario anche comprendere quale sia il sentimento comune intorno al brand, ossia “come si parla” di un determinato marchio. Esistono strumenti grazie ai quali è possibile scoprire quale genere di persona parla di voi, quali sono le caratteristiche demografiche principali e qual è l’atteggiamento verso il marchio: tutti elementi fondamentali per capire come direzionare la vostra campagna.

 

– Controllo delle conversioni
Quando una pagina social rimanda ad articoli o immagini di un sito internet, è importante sia capire quali contenuti hanno più successo, sia quale dei social network sta funzionando meglio nella diffusione dei vostri contenuti. In questo modo potrete muovervi su due fronti: comprendere quali contenuti sono più adatti ad un determinato social, ma anche, al contrario, quale strumento ha maggiore successo per la vostra campagna, e di conseguenza capire in quale ambito investire di più.

– Utilizzo degli influencer
Non si tratta solo di avere degli sponsor famosi, ma anche di individuare delle persone che sappiano come influenzare potenziali acquirenti e agire di conseguenza. Potrete ad esempio contattare queste persone per far scoprire loro qualcosa di più del vostro brand o anche inviare omaggi per richiedere delle recensioni, invitarli a degli eventi che riguardano il vostro marchio o condividere con loro novità sui vostri prodotti per testarne le reazioni.

Insomma, la cosa più importante in una strategia di social marketing può sembrare la fase iniziale, ma parte del processo sta appunto nell’analisi dei dati successivi, per scoprire quanto di ciò che avete stabilito vi ha fatto raggiungere gli obiettivi prefissati e quanto invece va ancora sistemato. Siate sempre pronti a rivedere i vostri piani, perché non ci sono regole fisse che funzionano per forza e in automatico: l’unica strategia vincente è provare e riprovare!