Richiedi informazioni

 

Facebook: Instant articles per tutti

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo un periodo di prova di quasi un anno, in cui diversi grandi editori hanno potuto testare in anteprima questa novità, finalmente gli Instant Articles sono in arrivo per tutti: a partire da aprile, infatti, ogni editore o blogger potrà avvalersi di questa nuova funzione mobile che offre “articoli istantanei” senza uscire da Facebook.

È stata sin da subito un’evoluzione necessaria proprio in virtù del vuoto che andava a colmare: i tempi di caricamento di una notizia (con passaggio da social network a sito) durano infatti una media di 8 secondi, un tempo troppo lungo se si considera la fruizione di articoli da parte di utenti sempre più orientati ad informarsi passando dalle pagine social di giornali e blog. Con Instant Articles invece il caricamento è, appunto, istantaneo: cliccando sul link, riconoscibile grazie ad una piccola saetta in alto a destra, si arriva subito su una pagina molto pulita, simile ad un feed reader, con articolo, titolo, logo dell’editore e tasto “condividi” sulla barra superiore. È interessante notare come, oltre alla presenza della condivisione immediata e quella tramite post, ci siano anche le possibilità di estrapolare il link della pagina e di pubblicare il contenuto persino su Twitter.

I vantaggi di questa opzione sono molti: la rapidità è, ovviamente la caratteristica più importante, ma anche la qualità non è certo da sottovalutare. Gli articoli risultano ben impaginati e sia le immagini che i video presenti sono di ottimo livello, con la possibilità di zoomare rimanendo in alta definizione. Dopo aver coinvolto circa 350 editori in tutto il mondo (in Italia il primo è stato “La Stampa”), gli Instant Articles sono pronti per essere usati da tutti gli editori a partire dal 12 aprile, giorno del conferenza Facebook F8. A tal proposito, è stata da poco annunciata la collaborazione con Automattic, azienda che ha realizzato WordPress.com, al fine di produrre una funzione che permetta a qualunque blogger della nota piattaforma di utilizzare questa opzione: anche questa novità sarà disponibile a breve.

Per quanto riguarda le pubblicità, gli editori coinvolti avranno due scelte: mantenere la totalità dei guadagni gestendo i banner in maniera autonoma, o cedere una percentuale a Facebook affinché se ne occupi direttamente il social. Si tratta di una grande novità per Facebook, che assume in questo modo un ruolo decisamente più attivo anche sotto il profilo pubblicitario.