Richiedi informazioni

Seguici su:

 

Facebook Live: presentazione e novità

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo aver cominciato ad estendere Facebook Live, il servizio che permette lo streaming di video in diretta, a tutti gli utenti – prima era infatti una possibilità garantita solo ai profili di personaggi famosi –, finalmente c’è stata la presentazione ufficiale di Mark Zuckerberg. In occasione di questo evento sono state anche rese note alcune novità relative al servizio, che si muovono seguendo il trend di questo 2016: rendere sempre più accessibili ed interessanti tutte le funzioni dei social network che riguardano i video.

Una delle innovazioni più importanti di Facebook Live è la possibilità di trasmettere le dirette non solo dal proprio profilo – selezionando ovviamente le persone che possono accedere alla visione – ma anche dai gruppi (segreti e non) e dalle pagine degli eventi: questo aumenta la selezione del target di riferimento, cosa che consentirà ad esempio di mostrare parti di un concerto, di una manifestazione o di una festa a tutte quelle persone che, pur essendosi iscritte all’evento, non hanno potuto partecipare.

Ma non c’è solo questa novità. Con un aggiornamento dell’app sia per iOS che per Android si potranno cercare direttamente dei filmati (sia già girati che in diretta) non solo tra i propri amici, ma anche nelle pagine pubbliche e sarà possibile farlo sfogliando delle sezioni tematiche: cercare quindi un argomento specifico in qualunque zona del mondo sarà facilissimo grazie ad un nuovo pulsante che farà accedere a questo archivio. Non ultimo, i filmati potranno essere modificati grazie ad alcuni filtri e commentati con le ormai note Facebook Reactions.

Insomma, sembra evidente che la “febbre dei video” stia contagiando tutti i social network, che stanno operando importanti modifiche per rendere l’accesso ai filmati sempre più interattivo e coinvolgente. Grazie a Facebook Live ogni utente potrà vedere i video nella propria news feed (soprattutto quelli in diretta, che avranno una maggior esposizione) e potrà a sua volta produrli, decidendo in un secondo momento se cancellarli o lasciarli in bacheca.