Richiedi informazioni

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.

Tempo di lettura: 2 minuti

Apriamo con questa citazione di Seneca.
In ogni progetto, che sia sul web piuttosto che nella realtà analogica, per poter essere efficaci è necessario innanzitutto avere una direzione. La meta da raggiungere fungerà in questo caso esattamente come la stella polare per i naviganti.

La direzione, poi, quanto più è precisa e dettagliata, tanto più è di guida e ci permetterà di tenere il timone stretto tra le mani durante il tragitto, evitando repentini cambi di direzione.

Il coaching fa esattamente questo: definisce gli obiettivi, chiarisce le risorse necessarie ed elabora una strategia per raggiungerli. Ogni qual volta si mette mano ad un progetto web, che sia lo sviluppo di un nuovo sito internet, oppure un progetto di comunicazione e marketing, il primo passo dev’essere quello di definire cosa si vuole raggiungere, gli obiettivi appunto.

Il secondo passo consisterà nel chiarire il punto di partenza, cioè le risorse già in nostro possesso, le frecce nell’arco.

Passo successivo consisterà nel definire una strategia, quindi i passi in sequenza da seguire per creare le condizioni perchè l’obiettivo si concretizzi.
Prendiamo come esempio un sito Internet da sviluppare. Il primo passo sarà la definizione dell’uso a cui sarà destinato, del target di riferimento, del mercato in cui si andrà ad inserire, dei competitors. Un focus poi sarà condotto sulle risorse utilizzabili: prodotti, servizi, storia dell’azienda, asset. Si analizzeranno poi i punti di forza e di debolezza che i prodotti o servizi proposti col sito presentano. Infine si cercherà di legare l’immagine del sito alla value proposition, quindi al quid pluris che si vuole portare sul mercato con i propri prodotti o servizi.

Fatto ciò si parte con lo sviluppo del progetto che si strutturerà in passi successivi dove la verifica passo passo sarà determinante per aggiustare il tiro e non trovarsi fuori strada dopo aver investito molte energie.

In conclusione, l’approccio del coaching è utile in ogni ambito (business e non solo) della vita, in quanto serve ad aumentare il nostro grado di performance e, quindi, di soddisfazione per i risultati raggiunti.

Di Mario Alberto Catarozzo, formatore e coaching professionista. www.mariocatarozzo.it