Richiedi informazioni

7 idee per aumentare le iscrizioni alla tua newsletter e al tuo sito

7 idee per aumentare le iscrizioni alla tua newsletter e al tuo sito

Tempo di lettura: 3 minuti

Portare utenti sul proprio sito web spesso è solo il primo passo del rapporto che si vuole instaurare con i lettori: che l’obiettivo sia farli diventare dei clienti oppure degli assidui frequentatori, la soluzione è quella di portarli ad iscriversi ad una newsletter o al sito stesso.

Può sembrare un’operazione facile, ma in realtà non è esattamente così: sono tanti i siti che richiedono registrazioni per i più disparati motivi e questo ha indotto le persone ad essere più prudenti, non solo per il timore di ricevere poi email indesiderate, ma anche per evitare di avere una casella di posta sempre piena di comunicazioni.

A spingere un utente ad iscriversi non è tanto la frequenza con cui si comunica questa possibilità – che, anzi, spesso conduce al risultato opposto –, quanto il fatto di poter effettivamente “guadagnarci” qualcosa. Offrire, in cambio dell’iscrizione, un contenuto gratis che possa rivelarsi utile per il target che si vuole raggiungere risulta quindi un ottimo incentivo.

Ma quali sono i contenuti o i servizi che si possono regalare in cambio dell’iscrizione al sito o ad una newsletter?

Ecco 7 pratici esempi di contenuti da offrire:

– Video o podcast con un’intervista
Se il proprio lavoro porta a registrare spesso contributi video o podcast su argomenti che possono essere utili a chi lavora nello stesso ambito, rendere quei contenuti disponibili sarà sicuramente apprezzato.

– Breve corso gratuito via mail
Nel caso in cui si sia esperti in certi ambiti, si può produrre un piccolo corso (scritto o filmato) che spieghi in modo completo come svolgere un determinato lavoro.

– Mappa concettuale
Sempre più utilizzate per memorizzare al meglio procedure o concetti complessi, le mappe hanno un’importanza molto elevata, soprattutto per chi si approccia per la prima volta a certi argomenti o aree lavorative.

– Checklist
In modo similare rispetto alle mappe concettuali, le checklist rendono disponibile in ordine di esecuzione i passaggi dettagliati di procedimenti difficili, per i quali possa rendersi necessario un aiuto ai meno esperti.

– Case Study
Lo studio di un caso analizza in modo approfondito un esempio di una persona singola o di un’azienda che ha affrontato una determinata difficoltà. Leggere casi di questo tipo può offrire un vero aiuto a chi si trovi in situazioni simili.

– Template da compilare
Spesso per alcuni documenti non si sa da quale base partire per produrre un risultato soddisfacente. Mettere a disposizione dei modelli modificabili e su cui basarsi (basti pensare al curriculum) è di sicuro una scelta apprezzata.

– Lezioni gratuite
Se il sito comprende corsi da acquistare, permettere agli iscritti di accedere a una o più lezioni può svolgere la duplice funzione di aumentare le iscrizioni e anche il numero di potenziali clienti.

Questi sono solo alcuni degli esempi di cosa si può offrire agli utenti in cambio della loro iscrizione alla newsletter o al sito: l’importante è far capire ai lettori che il rapporto che si vuole instaurare con loro sarà utile ad entrambe le parti.